NientediPersonale.com

Azzardiamo: il Parlamento italiano non approverà mai il Meccanismo europeo di stabilità, perché…

Azzardiamo: il Parlamento italiano non approverà mai il Meccanismo europeo di stabilità, perché…
02 Dicembre
08:19 2019

Il progetto tedesco sembrava già cosa fatta. Nel nome della ‘stabilità’ degli Stati che fanno parte dell’Unione europea la Germania avrebbe sistemato alla meno peggio i ‘buchi’ delle proprie banche. Il nuovo imbroglio è stato ribattezzato Mes, Meccanismo europeo di stabilità, che avrebbe dovuto vedere la luce al posto del ‘Salva Stati’. Il Mes, insomma, nella testa dei tedeschi, avrebbe dovuto essere il ‘Salva Stati’ riveduto e corretto.

Perché noi utilizziamo le parole “sembrava” e “avrebbe dovuto”? Perché a nostro modesto avviso il Mes, ormai, è morto e sepolto. Non tanto perché è un triplo imbroglio, ma perché il Parlamento italiano, per come si sono messe le cose, non approverà mai questo nuovo meccanismo spilla-soldi.

Perché siamo convinti che il Parlamento italiano non approverà mai il Mes? Perché il Movimento 5 Stelle non voterà mai in favore di questo trattato internazionale. Ormai tutti hanno capito che è un imbroglio (un triplo imbroglio, come ore illustreremo). E i grillini, che già sono messi malissimo, se non vogliono scomparire del tutto debbono per forza di cose votare “No”.

Ma non avranno nemmeno bisogno di votare “No”, perché il Mes non arriverà mai in Parlamento. Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e il PD – che fino ad ora è l’unica forza politica che si è dichiarata favorevole alla Germania, pardon, al Mes – se lo dovranno ‘rimangiare’.

Per la cronaca, il Mes è un trattato dell’Unione europea che deve essere approvato dai Parlamenti di tutti e 27 i Paesi della Ue. E’ sufficiente che un solo Paese dica “No” e il trattato viene ‘bocciato’. E siccome che piaccia o no al PD e alle alte cariche istituzionali italiane il Mes in Italia non passerà mai, lo stesso Mes si può considerare archiviato.

Qualcuno potrebbe osservare: ma non è troppo presto per archiviare un trattato voluto dalla Germania, considerata la ‘padrona’ dell’Unione europea? No, perché soltanto se i grillini impazziranno il Mes potrà essere approvato dal Parlamento italiano: ma questo, pensiamo, non accadrà.

Si può illustrare, con parole semplici, il meccanismo del Mes? Sì: basta utilizzare le parole chiare, limitandosi ad affrontare i tre punti essenziali.

Il primo punto sta nella raccolta dei fondi. I Paesi europei sono chiamati a ‘uscire’ un bel po’ di quattrini nel nome della ‘stabilità’. Ma la stabilità di chi? Degli stessi Paesi europei? No: per la stabilità delle banche! E questa è già la prima truffa: l’Unione europea è stata fondata dai popoli per i popoli o per le banche?

Così scopriamo che è la Germania che vuole il Mes, perché le proprie banche sono messe male. Due banche tedesche, in particolare, la Deutsche Bank ha in ‘pancia’ un quantitativo impressionante di derivati.

Per convenzione – e soprattutto perché i tedeschi comandano in Europa – si è deciso fino ad oggi di non tenere conto dei ‘buchi’ delle due banche tedesche. Da qualche tempo, però, per motivi che non sono ancora chiari (i dazi doganali americani appesantiscono l’economia tedesca ed europea, ma spiegano solo in parte perché i tedeschi debbono affrontare il problema delle proprie banche che è tale dal 2008), i tedeschi hanno deciso di passare all’attacco: vogliono fare pagare ad alcuni Paesi europei – Italia in testa – i ‘buchi’ delle proprie banche.

E infatti il Mes, nella parte che prevede l’erogazione di questo ‘salvataggio’ delle banche, è stato ‘confezionato’ su misura per le banche tedesche. Insomma: una volta approvato il Mes, tutti i soldi approntati dagli Stati dell’Unione europea finirebbero, pari pari, nelle ‘casse’ delle banche tedesche piene di derivati.  

Per la cronaca, questo è stato uno dei motivi per i quali il Regno Unito si è chiamato fuori dalla UE. Gli inglesi  non si fanno mettere i piedi in testa da nessuno: soprattutto dai tedeschi che hanno sconfitto nella Seconda guerra mondiale insieme con gli americani e i russi (e infatti americani a russi, oggi, non sono certo alleati dell’Unione europea). Da qui la Brexit, che è figlia anche del “No” del Regno Unito al Mes tedesco.

Anche se il Regno Unito si è chiamato fuori, i tedeschi hanno insistito con il Mes: ed erano convinti già di esserci riusciti. La signora Merkel pensava di avere spillato all’Italia oltre 50 miliardi di euro (più i soldi degli altri Paesi-vittime di questo raggiro). Le polemiche sollevate dal leader della Lega, Matteo Salvini, contro il capo del Governo Conte vertono proprio su questo: sul fatto che, secondo Salvini, Conte avrebbe già detto sì alla signora Merkel.

Sarà vero? Ma anche se è vero non è Conte che deve approvare il Mes, ma – come già accennato – il Parlamento. Tra l’altro, la posizione di Conte è indifendibile, perché il Parlamento italiano, nei mesi scorsi, ha approvato una risoluzione che impegna il Governo ad ‘incassare’ il “Sì” del Parlamento prima di approvare qualunque trattato internazionale che coinvolge le tasche dei cittadini italiani.

Qui arriviamo al secondo aspetto del Mes, che è il più pericoloso. Scritto in un inglese oscuro, il Meccanismo di stabilità europeo introduce la cosiddetta “ristrutturazione del debito”. In parole semplici, i Paesi europei che hanno un debito pubblico elevato debbono ‘ristrutturare’ tale debito. E’ il caso dell’Italia, che ad oggi ha un debito pubblico pari a 2 mila e 400 miliardi di euro (che diventerebbe pari a 2 mila e 450 miliardi di euro con l’aggiunta dei circa 50 miliardi da dare alla Germania, pardon al fondo del Mes).

Come si fa a ristrutturare il debito pubblico? Proprio come prevede il Fiscal Compact, altro trattato ‘europeista’: chiedendo i soldi allo Stato italiano! Ma se lo Stato italiano è già indebitato e il Mes serve, appunto, per eliminare questo debito (che va ‘ristrutturato’…), da dove li dovrebbe prendere l’Italia questi soldi?

Semplice: dai titoli di Stato sottoscritti dagli italiani (per la cronaca, i due terzi del debito pubblico italiano è sottoscritto da soggetti italiani), dai fondi comuni d’investimento italiani e, se questi soldi non dovessero bastare, direttamente dai conti correnti bancari e postali degli italiani!

Infine c’è il terzo punto. Siccome con il massacro della Grecia operato sempre dalle banche tedesche (sempre loro!) ci sono stati problemi, questa volta i gestori del Mes hanno deciso di fare le cose ‘pulite’. In che senso? Nel senso che per gli atti compiuti nell’applicazione del Mes hanno chiesto è ottenuto lo scudo penale: in pratica, lo stesso scudo penale che la Arcelor Mittal aveva nell’acciaieria di Taranto: solo che, in questo caso, lo scudo penale sarebbe esteso a tutta l’Unione europea!

Attenzione: tutto questo è scritto in inglese e non nelle lingue dei 27 Paesi europei! Il Parlamento italiano sta cominciando a discutere un trattato internazionale che non è disponibile, almeno ufficialmente, in lingua italiana!  

Ora, vero è che i grillini fino ad oggi le hanno sbagliate tutte, ma approvare questa cosa sarebbe veramente incredibile!   

About Author

Angelo Forgia

Angelo Forgia

Agronomo, impegnato nel sociale, amante della natura.

Related Articles

0 Comments

No Comments Yet!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Write a comment

Write a Comment

Cerca nel sito

Seguici su




Commenti Recenti

Grazie, Livio, per queste considerazioni che meritano di essere diffuse....

Sono felice di constatare che c'è ancora chi non smette di parlare della grande Fallaci...

Questo discorso sulla laurea in giurisprudenza è molto pernicioso. L'amministrazione prevede un sistema articolato in...

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial