NientediPersonale.com

“Italia contadina”, il libro di Pazzagli e Bonini

“Italia contadina”, il libro di Pazzagli e Bonini
18 Settembre
07:14 2018

L’Italia deve molto ai contadini e all’agricoltura. La qualità dei cibi, la bellezza del paesaggio, un diffuso patrimonio territoriale che ha generato valori economici e culturali. A raccontarla, ripercorrendo la storia del nostro Paese a partire dagli anni Cinquanta, è “Italia contadina” (Aracne editrice), il libro di Rossano Pazzagli e Gabriella Bonini sponsorizzato da Cia-Agricoltori Italiani, che l’ha presentato a Roma in un incontro con gli autori nella sua sede nazionale.

Un lavoro che parte dall’analisi di quanto accadde dalla metà del Novecento con l’esodo rurale e i cambiamenti del paesaggio, che sono stati i segni più eloquenti di una grande trasformazione che ha privilegiato l’industria e la città, spezzando i legami con il territorio e marginalizzando il mondo rurale. Specialmente le aree interne, il lavoro e le imprese contadine hanno pagato un prezzo altissimo al boom economico. Oggi, nell’orizzonte della crisi strutturale del modello di sviluppo, è venuto il tempo di riannodare i fili con la storia rurale del Paese, di riprendere la strada della campagna.

Il volume propone una sintesi del declino del settore agricolo e apre uno squarcio di luce sulle possibilità di rinascita del mondo rurale, tra abbandoni e ritorni. È l’invito a un nuovo protagonismo e a una ritrovata dignità dell’Italia contadina e, quindi, degli imprenditori agricoli.

“L’opera di Pazzagli e Bonini ha, tra gli altri, il grande merito di fare chiarezza sulla vicenda agricola italiana e sull’evoluzione anche demografica del Paese, che si intreccia con la sua storia -ha detto il presidente nazionale di Cia-Agricoltori Italiani Dino Scanavino-. Un libro essenziale, la cui lettura andrà promossa presso i giovani, per ottenere una conoscenza più diffusa del passato e delle future potenzialità di un settore vitale per la tenuta socio-economica del Paese. Un comparto che necessita di un ricambio generazione per garantire il presidio del territorio e delle aree interne, favorendo occasioni di sviluppo”.

About Author

Dino Scanavino

Dino Scanavino

Inprenditore agricolo e presidente CIA-Agricoltori italiani

Related Articles

0 Comments

No Comments Yet!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Write a comment

Write a Comment

Cerca nel sito

Seguici su




Commenti Recenti

Grazie, Livio, per queste considerazioni che meritano di essere diffuse....

Sono felice di constatare che c'è ancora chi non smette di parlare della grande Fallaci...

Questo discorso sulla laurea in giurisprudenza è molto pernicioso. L'amministrazione prevede un sistema articolato in...

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial