NientediPersonale.com

Pillole di Storia Siciliana: “Il Mistero Mazzarino”

Pillole di Storia Siciliana: “Il Mistero Mazzarino”
Ottobre 18
08:37 2019

.

“Se si presta attenzione alla storia che sto per raccontarvi, si scoprirà che gli avi dei personaggi di cui ci interesseremo furono certamente degli emigranti, che fecero fortuna in luoghi diversi, rispetto a quelli nei quali erano nati”. Una storia suggestiva e portatrice sana di un sano senso di orgoglio identitario.

Il tutto ebbe origine da una curiosità scaturita dal libro “Bouche Cousue”, di madame Mazarine Pingeot Mitterand, figlia naturale del Presidente Francese François Mitterand.
Il titolo del libro, che può essere benissimo tradotto in “Vucca Cusuta” e il nome singolare della giovane figlia di Mitterand, Mazarine, sanno tanto di siciliano e conducono ad una cittadina dell’entroterra siciliana, Mazzarino appunto.

Una cittadina la cui storia inizia al tempo di Federico II di Svevia il quale assegnò i possedimenti di quelle terre al Conte Giovanni Mazzarino. Uomo dalle straordinarie qualità politiche e militari. Lo storico Michele Amari ne parla come tra i più valorosi capi della Rivoluzione del Vespro.
Capostipite della nobile famiglia dei Mazzarino, che tre secoli più avanti diede i natali ad un uomo che avrebbe governato la Francia.

Il Cardinale Giulio Raimondo Mazzarino, o se volete Jules Raymond Mazarin alla francese, successore del Cardinale Richelieu alla corte di Luigi XIV, il “Re Sole”
Anche qui la mente mi porta a qualcosa di siciliano, allo “Stupor Mundi” per esempio, appellativo con cui era universalmente conosciuto Federico II.
Luce, splendore, meraviglia, aggettivi che sembrano essere collegati alla storia di una memoria comune.

Il cardinale Mazzarino governò la nazione francese dal 1640 al 9 marzo del 1661. Figlio di Pietro, che per vicissitudini varie si era trasferito a Pescina nei pressi de L’Aquila, dove nacque il figlio Giulio.
Probabilmente il presidente Mitterand aveva letto le gesta e le qualità di capace amministratore e di fine diplomatico del Cardinale Mazzarino. Abile nel sapersi muovere con equilibrio e autorevolezza presso le corti di tutta Europa, tessendo strategiche alleanze, così da contribuire al mantenimento di sempre, precarie condizioni di pace.

Omaggio a Giuseppe Ferreri autore de
“Il Mistero Mazzarino”

Sull'Autore

Enzo Castrenze Cassata

Enzo Castrenze Cassata

Presidente Gran Sicilia

0 Commenti

Non ci sono ancora commenti!

Non ci sono commenti. Vuoi aggiungerne uno tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Cerca nel sito

Seguici su




Commenti Recenti

Questo discorso sulla laurea in giurisprudenza è molto pernicioso. L'amministrazione prevede un sistema articolato...

Miccichè usci dal governo Lombardo lasciando aperta la porta agli inciuci di Lumia e Cracolici,...

Mi permetto di sottolineare che, se è vero che Armao sia stato uomo della squadra...

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial