NientediPersonale.com

Di Maio, l’ipocrita, socio per sempre di Salvini

Di Maio, l’ipocrita, socio per sempre di Salvini
Maggio 22
08:36 2019

Matteo Salvini, nella consueta intervista ai giornali (oggi è di turno Il Corriere della Sera), ripete quel che noi abbiamo già da tempo capito: “Il governo non cadrà”. Nell’ultimo comizio ha detto che la collaborazione con Di Maio, dopo le elezioni europee, continuerà. Solo il tramontante Berlusconi non ha capito che Salvini sta con Forza Italia nei Comuni e nelle Regioni perché così il Cavaliere gli consente (con quel che gli resta del personale politico in gran parte già emigrato verso la Lega) di governare negli enti locali. Ma a Roma sta e continuerà a stare con i grillini. Di Maio è il suo socio. Il quale, come più volte abbiamo detto, ha inscenato un contrasto preelettorale con Salvini su temi che gli dovrebbero consentire di recuperare parte dell’elettorato che l’ha mollato. Ma anche il Di Maio, quando sembra che la sua sceneggiata possa mettere a rischio il governo che non governa, giura che la collaborazione tra lui e Salvini durerà altri quattro anni.

Ora, alla vigilia del voto europeo, è bene chiarire che Salvini fa il suo mestiere, rispetta le sue scelte di destra razzista e antieuropea, al servizio del cosiddetto sovranismo governato da Putin. Il socio austriaco di Salvini è stato smascherato da un video che registra i suoi legami d’affari e politici con il presidente russo. E Salvini è in questo giro. L’ipocrita della situazione italiana, però, è il Di Maio. Il quale, dopo aver tenuto il sacco al ministro dell’Interno in tutto ciò che ha fatto nel governo, e fuori del governo, fa finta di smarcarsi per il periodo preelettorale lanciando proposte e prendendo posizioni che i giornali definiscono di “sinistra”. La verità è che si tratta di un gioco sinistro che spero che gli elettori smascherino.

È sempre il Di Maio che spegne Radio Radicale con un atto volgarmente illiberale e che la dice tutta sui suoi veri propositi e sentimenti. E quando dico ci pensino gli elettori, mi riferisco soprattutto a chi ha votato il M5S e agli astenuti. La situazione italiana può cambiare solo se l’ipocrisia e il falso dei Di Maio & Soci sarà reso evidente dal voto. La reazione del popolo, anche con bellissimi striscioni e lenzuoli, contro la destra razzista di Salvini, è un bel segnale. Occorre , però, smascherare il suo socio per far chiarezza e aprire un varco per un domani davvero diverso dall’oggi.

Sull'Autore

Emanuele Macaluso

Emanuele Macaluso

Politico, sindacalista e giornalista italiano

Cerca nel sito

Seguici su

Iscriviti al blog tramite email




Commenti Recenti

Questo discorso sulla laurea in giurisprudenza è molto pernicioso. L'amministrazione prevede un sistema articolato...

Miccichè usci dal governo Lombardo lasciando aperta la porta agli inciuci di Lumia e Cracolici,...

Mi permetto di sottolineare che, se è vero che Armao sia stato uomo della squadra...

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial