NientediPersonale.com

Preoccupati per annuncio Trump; a rischio nostre esportazioni agroalimentari da 4,2 mld

Preoccupati per annuncio Trump; a rischio nostre esportazioni agroalimentari da 4,2 mld
Aprile 16
07:32 2019

Vini e spumanti, ma anche formaggi tipici, agrumi e olio d’oliva: sono molti i prodotti simbolo del Made in Italy agroalimentare a cui l’amministrazione Trump potrebbe applicare dazi aggiuntivi in risposta agli aiuti Ue al gruppo Airbus. Dazi che metterebbero a rischio una quota fondamentale del nostro export, visto che gli Stati Uniti rappresentano il terzo mercato di sbocco mondiale per le produzioni tricolori.
C’è molta preoccupazione, l’agroalimentare è un settore particolarmente sensibile alle guerre commerciali e, in particolare nell’ultimo periodo, risulta esposto a tensioni e incertezze, come il caso della Brexit, che rischiano di comprometterne i traguardi raggiunti negli anni.

Solo nell’ultimo anno, tra prodotti agricoli,cibi e bevande –secondo l’Ufficio Studi Cia– l’Italia ha spedito oltre 4 miliardi di euro sul mercato statunitense. Ogni 10 prodotti agroalimentari Made in Italy venduti nel
mondo, uno finisce sulle tavole a stelle e strisce. Per le vendite estere di vino, quello USA rappresenta il primo mercato di sbocco con oltre 1,5 miliardi di euro realizzati nel 2018 e una crescita particolarmente importante sul fronte delle “bollicine” (+13%).

Bisogna, quindi, evitare di arrivare allo scontro e aprire un negoziato con gli USA. E’ necessario lavorare per vie diplomatiche, scongiurando allarmismi, per non rischiare di mettere in pericolo un patrimonio consolidato.

Sull'Autore

Dino Scanavino

Dino Scanavino

Inprenditore agricolo e presidente CIA-Agricoltori italiani

Cerca nel sito

Seguici su

Iscriviti al blog tramite email




Commenti Recenti

Questo discorso sulla laurea in giurisprudenza è molto pernicioso. L'amministrazione prevede un sistema articolato...

Miccichè usci dal governo Lombardo lasciando aperta la porta agli inciuci di Lumia e Cracolici,...

Mi permetto di sottolineare che, se è vero che Armao sia stato uomo della squadra...

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial