NientediPersonale.com

Per arginare l’immigrazione in Africa servono progetti per lo sviluppo

Per arginare l’immigrazione in Africa servono progetti per lo sviluppo
luglio 04
09:03 2017

Per lo sviluppo rurale in Africa servono risorse e progetti concreti ed efficaci, solo così si può frenare il flusso dei migranti. Come Cia siamo pronti a scendere in campo, anche con le altre organizzazioni, per sostenere le popolazioni del Sud del mondo attraverso l’agricoltura. Abbiamo illustrato la nostra posizione al seminario sulla “Cooperazione tra organizzazioni degli agricoltori europee e africane” organizzato da Copa-Cogeca e AgriCord. I lavori, presso la FAO, si sono svolti nell’ambito della Conferenza dei ministri dell’Agricoltura di Europa e Africa. Siamo impegnati da tempo a supportare e aiutare le comunità agricole e rurali del Sud, anche tramite la nostra Ong Ases. Lo scambio tra le organizzazioni degli agricoltori provenienti dall’Europa e quelle dai Paesi in via di sviluppo è un potente strumento per accrescere le capacità reciproche, rafforzare la tutela delle comunità rurali, innovare e favorire iniziative e finanziamenti per l’accesso al mercato delle aziende locali, soprattutto dei giovani. Un impegno, quello per l’Africa e i Paesi emergenti, che può offrire soluzioni anche rispetto all’emergenza migranti. L’Europa è chiamata con urgenza ad adottare politiche efficaci per contrastare le tragedie umanitarie che si consumano lungo i suoi confini.

Sull'Autore

Dino Scanavino

Dino Scanavino

Inprenditore agricolo e presidente CIA-Agricoltori italiani

Cerca nel sito

Seguici su

Iscriviti al blog tramite email




live euronews

Commenti Recenti

É sempre il vecchio mondo politico che resiste Quanta tristezza vedere gli...

Ma su una strada nuova che non hai praticato ci sono nuovi e vecchi percorsi...

E'una scelta coerente,che merita grande rispetto,difficile costruire la sinistra senza i sinistri della sinistra......

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial