NientediPersonale.com

Biologico: raggiunto un accordo politico sul nuovo Regolamento

Biologico: raggiunto un accordo politico sul nuovo Regolamento
giugno 30
08:03 2017

Dopo un negoziato durato più di tre anni, che ha coinvolto cinque presidenze dell’UE, è stato raggiunto un accordo politico provvisorio sulla riforma del regolamento relativo all’agricoltura biologica e all’etichettatura dei prodotti biologici. Dopo aver rilanciato la discussione nel corso del Consiglio dei ministri del 12 giugno e aver ricevuto il mandato da parte del Comitato Speciale Agricoltura (CSA), Parlamento, Consiglio e Commissione hanno raggiunto un accordo durante il trilogo che si è svolto mercoledì 28 giugno, con grande soddisfazione della Presidenza maltese e del Commissario Hogan. Si è trovato un compromesso anche sui punti critici, ovvero le soglie per i pesticidi, le sementi da utilizzare, la possibilità di produrre biologico nelle serre e il legame tra produzione e suolo. I decisori politici hanno accolto con favore la proposta del Commissario Hogan di lasciare in sospeso i due punti più spinosi della riforma riguardanti le sostanze non autorizzate e la produzione fuori suolo. Sul primo punto la Commissione pubblicherà una relazione entro 4 anni dall’entrata in vigore del nuovo regolamento che potrebbe essere accompagnata da nuovi atti legislativi per una maggiore armonizzazione. Nel frattempo gli Stati membri potranno prendere iniziative per evitare la presenza involontaria di sostanze o prodotti non autorizzati in agricoltura biologica. E’ stato inoltre deciso che la Commissione dovrà adottare atti d’esecuzione per stabilire regole uniformi relative alla metodologia di rilevazione e valutazione di tali sostanze. Sul punto delle produzioni fuori suolo l’accordo prevede una deroga per le superfici che usano la tecnica dei demarcated beds, certificati come biologici fino a giugno 2017, senza possibilità di estendere tale superficie. La deroga avrà una durata di 10 anni. Come per il punto precedente la Commissione produrrà una relazione di approfondimento sulla questione della produzione biologica fuori suolo con eventuale pubblicazione di atti legislativi. Altre modifiche tecniche riguardano le banche dati e le deroghe sulle sementi, gli alimenti per neonati e gli ingredienti non biologici negli alimenti biologici trasformati.

L’accordo ora dovrà essere formalmente approvato dal Parlamento e dal Consiglio.

Sull'Autore

Niente Di Personale

Niente Di Personale

Cerca nel sito

Seguici su

Iscriviti al blog tramite email




live euronews

Commenti Recenti

Questo discorso sulla laurea in giurisprudenza è molto pernicioso. L'amministrazione prevede un sistema articolato...

Miccichè usci dal governo Lombardo lasciando aperta la porta agli inciuci di Lumia e Cracolici,...

Mi permetto di sottolineare che, se è vero che Armao sia stato uomo della squadra...

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial